mercoledì 11 dicembre 2013

LA FORCA, IL PD E I METALLICA A 69 EURO
Oggi, mentre il vostro beneamato stava facendo una capatina dal suo pusher di biglietti per concerti preferito, s’è ritrovato, suo malgrado, nel bel mezzo di un bel po’ di gente coi forconi e le bandierine dell’Italì. Insomma, nulla di cui preoccuparsi. Nessunissima traccia di bandiere rosse. Nessuna falce. Nessun martello. Solo quarantaquattro gatti in fila per due armati di un basso istinto patriottico, di un portafogli vuoto e di niente di sufficientemente distruttivo. In definitiva era solo gente comune che, essendosi definitivamente rotta i coglioni, non ha trovato altra rappresentanza al mondo che un comico, i centri sociali, Casa Pound e, forse, addirittura il “nuovo” Berlusconi. Ed è così, signori cari, è dura da digerire ma è così. Ed io ormai sono convinto che stia per succedere qualcosa di grosso, anche se la police si leva gli elmetti o, forse, proprio per ciò. Ma chiariamo pure che i soli responsabili di quanto accadrà nei prossimi giorni sono soltanto il piddì ed il sindacato, ossia quelli che hanno preferito abbandonare la loro gente, la rabbia ed il giusto, lasciando tutto questo ben di dio a questi movimenti e preferendogli i palazzi, il potere, i salotti ed i padroni. Certo, c’è ancora qualche cretino che si incula due euro domenicali per andare a votare alle primarie di un partito di teste di cazzo, ma poco importa. La colpa, infatti, è della gente e mai di nessun altro perché ogni popolo ha la rappresentanza politica che si merita. E noi questo ci meritiamo: vent’anni di un nano di merda ed ora la dittatura di un partitino corrotto ed infiltrato in banche, cooperative ed aziende para-pubbliche dove ognuno si può fare i cazzi che vuole. Certo, qualcuno adesso ha paura. E qualcun altro pensa che sta deriva sia pericolosa. E, probabilmente, lo è. Ma io me ne fotto. Anzi, pur di non veder mai più in vita mia un intellettuale di sinistra al governo di questo paese, spero davvero che vinca la forca. Che poi, a ben pensarci, io ho pure problemi ben più seri. Più importanti. Ma lo sapete che i biglietti per i Metallica costano 69 euro più i diritti di prevendita? E che quando li avevo visti ai tempi del Black Album (e dico il Black Album!) avevo speso solo 30.000 Lire? Sono ragionevolmente certo che qui qualcuno del piddì ci stia mangiando… andiamoli a prendere!