mercoledì 18 luglio 2012


IL TEOREMA DI GIGGS
Una volta c’erano le riunioni. Adesso ci sono i debriefing. Ma, alla fine, sono la stessa circostanza di merda in cui tutti, pur esibendo pochezze da cruciverba facilitato, tentano di prevaricare gli altri con ragioni che, sovente, collimano coi loro interessi. È allora che bisogna giocare d’astuzia. E diventa utile citare il grande nome. Un guru della scienza esatta. Quella inconfutabile. Ed io mi appoggio sempre al buon Giggs. Che le mie ragioni sono sempre sostenute dal Teorema di Giggs. E la mia opinione si basa sempre sui postulati scritti da questo saggio. Ma senti… e chi l’avrebbe detta sta cosa qua? Cazzo, è il teorema di Giggs! Non lo conosci? E dopo cala un silenzio d’ignoranza. E la mia idea passa. Che si fa sempre ciccia innanzi al Teorema di Giggs. Sempre! E nessuno osa mai.
  

E manco se ne rendono conto di chi sia Ryan Giggs. Nato a Cardiff, Galles, il 29 novembre 1973, favolosa ala sinistra di professione, 21 campionati nello United di Manchester. Primatista di presenze e, manco a dirlo, uno dei calciatori più vincenti della storia. Che mica mi potevo inventare il Teorema di Beccalossi…