domenica 3 giugno 2012

Tratto da "Alta Fedeltà"
(Nick Hornby)

La ragazza numero uno delle cinque storie finite male,
come ho già detto, è stata Alison Ashmore.
Il giorno prima non le guardavi,
o non ti interessavano per niente.
Ventiquattr'ore dopo già non potevi più farne a meno.
Erano dappertutto.
I loro seni erano cresciuti e noi volevamo…
A dire la verità non sapevamo bene che cosa volevamo,
ma la cosa era interessante e allarmante, direi.
La mia storia con Alison Ashmore durò per circa sei ore.
Le due ore del doposcuola prima di Agenzia Rockford in tv per tre giorni di fila.
Ma il quarto pomeriggio… Kevin Bannister.
Sarebbe bello credere che siano cambiati i tempi da allora,
che con l'età i rapporti siano diventati più seri,
che siano diventate meno ciniche le donne,
più dura la nostra corazza,
che l'istinto si sia sviluppato…
Sembra invece che un elemento di quel pomeriggio ricorra in ogni mia storia.
Tutti i miei amori successivi sono una versione iper-incasinata di quella.