mercoledì 23 maggio 2012

Primo. Il kotel non serve a un cazzo. Secondo. Il kotel è solo un distillato di merdate personali. Terzo. Il kotel non definisce un piano B. Quarto. Il kotel allontana. Quinto. La gente vuole che parli per loro e non di te. Sesto. Il kotel fa selezione. Settimo. Il kotel non fa pubblico. Ottavo. A me non me ne frega un cazzo. Nono. A voi, forse, nemmeno. Decimo. È la posizione libera per il vaffanculo.

r