mercoledì 9 maggio 2012

Tratto da “Taxi Driver”
(Martin Scorsese)

Nove maggio.
Grazie al cielo è venuta la pioggia,
è servita a ripulire un po' le strade

dalla immondizia che si era ammonticchiata.
Lavoro tutta la notte adesso,
dalle sei del pomeriggio alle sei del mattino
certe volte anche la domenica,
è una fatica ma almeno mi tiene sempre occupato.
Guadagno trecento, trecentocinquanta alla settimana
certe volte anche di più,
quando faccio senza tassametro.
Vengono fuori gli animali più strani, la notte:
puttane, sfruttatori, mendicanti,
drogati, spacciatori di droga, ladri, scippatori.
Un giorno o l'altro verrà un altro diluvio universale
e ripulirà le strade una volta per sempre.
Io vado per tutta la città lavoro a Bronx e Brooklyn,
lavoro anche ad Harlem che è pieno di negri,
io me ne frego del colore della pelle
ma certi ci badano,
certi miei colleghi i negri non li portano,
per me non fa nessuna differenza.