mercoledì 23 novembre 2011

2° ASSIOMA DI WATZLAWICK
La comunicazione avviene su tre livelli: verbale, paraverbale e non verbale.
Il verbale è, ovviamente, il contenuto della comunicazione costituito dalle parole o cazzate che diciamo. Il paraverbale è l’insieme del tono, del ritmo e del volume utilizzati per esprimerci. Il non verbale è fatto dalla manifestazione corporale, ossia dal corpo stesso e dai suoi movimenti.
La torta sottostante evidenzia l’incidenza di detti fattori sulla comunicazione nel suo complesso.


A questo punto, possiamo trarre le seguenti conclusioni: quello che diciamo conta più o meno un cazzo. Quindi non sforzatevi troppo ad esprimere opinioni intelligenti. Comunque sia, se un concetto lo esprime una bella figa ha maggiore impatto che se lo pronuncia un gancio da trippa. La perfetta aderenza all’assioma in questione risiede in fondo nella pratica sessuale. Il sesso è la migliore forma di comunicazione possibile.