giovedì 10 novembre 2011

SOLDI SPORCHI E BOSTIK 542/C
Sono certo che, per le annunciate dimissioni del nano del circo Italia, molti di voi staranno godendo come la favolosa Sasha Grey in Cum buckets n. 8. Però, io sono Bad. Sono stronzo e bastardo o, più semplicemente, realista. Per cui mi sento in obbligo di smorzare, anche stavolta, i vostri insani entusiasmi. In primis, perché il nano danzante non è detto che mantenga la parola. O, per lo meno, non è detto che la mantenga nei tempi auspicati, ossia brevi. Un po’ perché è lui. Un uomo assolutamente non di parola. Un po’ per la consuetudine tutta italiana di attaccare il culo alle poltrone con il Bostik 542/C ultra indurente. Ed il caso Bini Smaghi la dice davvero tutta. Ma torniamo al nano. E veniamo al secundis. Che corrisponde al comunque augurato caso che il nano si tolga dai coglioni una volta per sempre. E qui si aprono vari scenari. Tante porte. Ma la situazione è questa: una porta da’ sul cesso, una su un’umida cantina senza vini, un’altra accede ad un solaio abitato dai sorci, eccetera, eccetera. Insomma, potenziali scenari decenti non ce ne sono. Molto probabilmente arriverà il solito economista del cazzo che ci farà piangere pisciare pietre dall’uccello. Che ravanerà nelle solite tasche dei soliti coglioni (noi) per cercare quei denari mancanti all’appello per via dei tanti che le tasse non le pagano mai. Perché la questione è semplice. L’evasore fiscale fa parte del’elettorato. E sarà determinante sul risultato delle prossime elezioni. Quindi è meglio continuare a fa finta di niente e metterlo in culo ai tradizionali idioti (sempre noi).
Tutto questo accade in un paese che in questi giorni ha vissuto qualcosa di molto simbolico. Perché guardate nei vostri cassetti. E sono sicuro che ci troverete ancora mille Lire tenute per ricordo. O magari, diecimila. E guardate un po’ di chi è la firma sulla banconota che avete ora in mano. Antonio Fazio! Condannato a 4 anni per aggiotaggio sulla scalata ad Antonveneta, condannato a 3 anni e 6 mesi per ostacolo alle funzioni di vigilanza sulla scalata alla Banca Nazionale del Lavoro (Wiki). E, a questo punto, una domanda è d’obbligo: ma voi, da un paese che aveva pure i soldi firmati da un malvivente, che cazzo vi aspettate?