sabato 5 novembre 2011

VV.AA. - ETERNAL WAR
Se sei una bella figa, il più bel regalo che mi puoi fare è il tuo corpo. In seconda battuta, c’è la tua amicizia. In terza… direi che un CD di buona musica è sempre gradito. Ma se non sei una bella figa, e Massi certamente non lo è, e se soprattutto mi hai già fatto il dono di una gradita amicizia, non ti resta che omaggiarmi con dei bei suoni. Per questo il regalo di Massi mi è stato particolarmente caro. E maggiormente lo è stato perché, in questo caso, abbiamo qualcosa di più di un disco. Il nostro amico si è infatti esibito in un bel mix fatto proprio con le sue mani. Ed è un lavoro geniale che pesca nello sludge, nel doom, nel black, che sa di Tibet e di inferno allo stesso tempo, senza mai contraddirsi e senza mai sembrare banale.
Quindi, miei fedelissimi, sappiate che fra di noi abbiamo un genio che sa di buona musica e che per giunta ha buon orecchio. Perché non è per un cazzo facile mettere in fila 44 minuti di metallo senza scadere nella usuale merda di una compilation da autogrill. E Massi lo sa fare. Sa sorprenderci con il pezzo-intro che non ti aspetti, quella Lucifer over London dei dimenticatissimi Current 93. E già da quello capisci che il mix non sarà una cazzata. Ed infatti scorre bene, scende giù come buon whiskey irlandese per la gola. E non molla mai la presa. Ovviamente l’apoteosi sono i Black Sabbath con la posseduta Lord of this world. Ma l’orgasmo assoluto lo raggiungi al brano successivo, quando i Brutal Truth si permettono di fare il verso ai maestri, senza sfigurare nemmeno per un istante. E mentre sei ancora lì, che tremi per una goduta lacerante, gli Oranssi Pazuzu, gli astri nascenti del black finlandese, ti danno subito nuovo carburante per fare la seconda. E così via coi Black Cobra, coi “pelle di suora americana”, fino alla sorpresa che si esige sempre il giorno del proprio compleanno, gli Eminez. Che chi cazzo sono lo sa solo Massi. Ma sono bravi da morire nella loro nerissima invocazione a satana.
Quindi, bravo amico mio! E grazie ancora. È un ottimo lavoro anche se manca di una copertina. E a quella provvedo io.
Condividete qui.