venerdì 14 ottobre 2011

Monologo iniziale di Trainspotting
(Danny Boyle/Irvine Welsh)

Scegliete la vita.
Scegliete un lavoro.
Scegliete una carriera.
Scegliete una famiglia.
Scegliete un cazzo di televisore gigante.
Scegliete lavatrici, automobili, lettori CD
e apriscatole elettrici.
Scegliete il fai-da-te
e di chiedervi chi cazzo siete la domenica mattina.
Scegliete di sedervi su un divano,
a spappolarvi il cervello,
e a distruggervi lo spirito davanti a un telequiz.
E alla fine scegliete di marcire.
Di tirare le cuoia in un ospizio schifoso,
appena un motivo di imbarazzo
per gli stronzetti viziati ed egoisti che avete figliato per rimpiazzarvi.
Scegliete il futuro.
Scegliete la vita.
Ma perche dovrei fare una cosa così?
Io ho scelto di non scegliere la vita.
Ho scelto qualcos’altro.
Le ragioni?
Non ci sono ragioni.
Chi ha bisogno di ragioni quando ha l’eroina?