martedì 11 ottobre 2011

INCULIAMOCI I DANESI (MA MICA I CANI…)
Ci sono posti che, se capita di passarci un po’ di tempo, sanno proprio stupirti. Per bellezza. Civiltà. Educazione. E così non resta che domandarsi come il nostro paese sia diventato un simile merdaio. Ma poi, se scavi, ti rendi conto che la merda impera ovunque. E ciò non ci giustifica. Però ci fa capire che c’è chi è più abile di altri a fare come il gatto nella lettiera. Ed è questo il caso della Danimarca. Una terra che ho cara. Per il suo essere in mezzo al mare. Per quel benessere sociale che ci si respira. Per quella favolosa esperienza civica che è il Christiania. E, ovviamente, pure per le sue bionde totalmente refrattarie all’uso del reggiseno.
Ma, scava e scava, un bel merdone è uscito pure da lì. E si scopre che ai danesi piace un casino incularsi gli animali. Cosa che fa venire i brividi pensando alle bestie e il voltastomaco pensando a se stessi. Ma il fatto più grave è che la pratica è consentita, legale ed addirittura costituzionalizzata.
Ora, non si pensi solo a quei filmetti vomitevoli e zozzissimi in cui il cane arriva con la lingua di fuori dalla troia di turno che, dopo avergli lisciato un po’ il pelo, comincia a tirargli un bel pompino. E non si pensi nemmeno alla repellente esibizione della vacca d’ordinanza che si prende in bocca un intero schizzo di cavallo. In questi casi l’animale potrebbe pure gradire. Non ne sono per niente certo, ma potrebbe pure essere. Qui il discorso è ben diverso. E ben peggiore. Perché l’animale viene rinchiuso in un bordello, legato e messo in condizione di non reagire. Salvo poi essere sodomizzato. Insomma, il danese gli fa un culo grosso come una capanna.
Dunque, schifato da questi perversi di merda, vi invito ad aderire a questa petizione qui. Ma anche di più. Che io non mi limiterei soltanto a questo. E vi propongo di prenderci tutti il piacere di incularci qualche danese. Anzi, tutti. Sono solo 5 milioni e dieci per uno ce la possiamo fare. Che ho contato pure le donne. Che si diano da fare con lo strap-on! E tutti li ho contati pure loro. Anche gli innocenti. Perché, in fondo, i danesi non si fanno scrupolo dell’innocenza. E perché dunque dovrei farmene io prima di incularmi la sirenetta?
Comunque, se vi sono sembrato troppo duro o se non sono stato abbastanza convincente, che questo vi esplichi tutto. Ma vi avverto, non è una bella immagine.