lunedì 26 settembre 2011

2 MILIONI E DIECI DITA AL CULO
Guardavo alla tivì il servizio sulla marcia per la pace di Assisi. E boh… mi sono venuti dei seri dubbi. Delle perplessità che non riesco a dipanare. Perché non sono proprio sicuro che la cosa abbia un cazzo di senso. Che non sia del tutto vana. E la prova di ciò potrebbero essere proprio le nutrite testimonianze di vicinanza e solidarietà di papi, presidenti, primi ministri e coglionazzi vari.
Insomma, è assolutamente palese che la pace sia un valore inestimabile. Ma marciare per essa significa qualcosa? Serve? Serve camminare? O servirebbe di più fare? Allora voglio immaginare che la gran parte dei podisti di ieri siano pure degli attivisti impegnati nella pugna quotidiana per l’armonia e la concordia. Ma non sono certo che ciò valga per tutti. E nemmeno che ciò valga per la maggioranza. E quindi mi perplimo. E, legittimamente, dubito.
Anzi, mi domando, non è che per caso la cosa sia totalmente reazionaria? Tutte quelle brave persone che in fila indiana salgono come boyscout verso la basilica ascritta al santo che parlava con gli uccellini, non è che lasciano tranquillo e beato il potere? Perché esso si crogiola proprio nella pace. La vogliono la pace. La tranquillità. La stabilità delle cose. Perché la pace ormai è stasi e non costituisce quindi una rottura di coglioni. E, in assenza di rompicazzi, i potenti possono fare tutto ciò che gli pare. Dal trombarsi mignotte a frodare il fisco. Dal muovere capitali all’estero fino a pippare polverine bianche che a noi ci dicono che fanno male. Per poi tacere dei tanti altri malaffari che portano avanti per interessi del tutto personali. Tutti.
E allora mi viene da dire che non è di marce che abbiamo bisogno. Che serve, invece, mettergli un bel dito al culo a sta gente qui. E se ieri, su quella salita, c’erano 200.000 persone, si può stimare (per eccesso, perché ci sarà stato pure qualche amputato) che sarebbero state 2 milioni di dita da aggiungere alle mie. Per giunta cattivissime. Insomma, potenzialmente 2 milioni e dieci dita al culo. E volete dire che non è potenziale questo?