giovedì 1 settembre 2011

SCOMUNISMI
Tempo fa un’amica mi aveva confidato che qualcuno era arrivato sul suo blog digitando su Google la stringa “cazzo in culo non fa figli”. E avevo riso. Anzi, mi ero proprio scompisciato. Così pure a me è venuta la curiosità di vedere cosa cerca chi viene sul mio blog. E mi sono messo a giocare con le statistiche di Histats. Ma niente, non c’è nulla di abbastanza divertente da raccontarvi, se non un tizio venuto da me per cercare anch’egli del sesso anale, ma sicuramente disillusosi innanzi ad I'm Really Excited About The U degli Anal Cunt. Così, annoiato, mi sono un po’ trastullato con la geolocalizzazione. Ed ho scoperto che quasi tutto il mondo arriva sul mio blog. Prevalentemente per cercare musica. E qualcuno per vedere Didì.
La maggiore presenza è senza dubbio quella europea. Ma sono molto cliccato pure dagli Stati Uniti e dal Canada. L’America Latina non mi disprezza. Mentre Giappone, Australia ed Arabia Saudita sono frequentatori un po’ meno affezionati. Ma sul planisfero che allego, e che storicizza un solo mese ma è assai rappresentativo dello stato delle cose, ci sono due grandi macchie. Due zone d’ombra. Ossia l’Africa e la Cina. E me ne sto facendo un problema. Perché io non piaccio ad africani e cinesi?
Ora, per quanto riguarda l’Africa, la ragione deve essere che l’informatizzazione di quel continente è pressoché nulla. Sono pochissimi quelli che hanno un accesso ad internet, per cui è difficile che qualcuno arrivi a me, se non altro per ragioni statistiche. Aggiungiamoci pure che io posto pochissima topa di colore… ma vi assicuro che è solo perché non è facile reperirne in rete.
Sulla Cina, invece, ci sono rimasto proprio male. È un paese molto informatizzato e soprattutto conta un quarto della popolazione mondiale. Non posso perdere quella quota mercato (!). Ma sto forse sul cazzo ai cinesi? O loro non vengono da me perché fanno le ricerche in mandarino? Boh, non so, non capisco, ma indagherò meglio. Però è davvero strano che su un miliardo e mezzo di persone nessuno venga qui. E mi è venuto il dubbio che non possano venirci. Che potrei essere nell’elenco dei siti censurati dal regime. Sono considerato pericoloso! Immorale! E potrebbe essere perché il governo cinese queste cose le fa. Ma proprio in questo periodo storico, in cui l’economia guidata dal comunismo cinese sta facendo a pezzetti il mondo finanziario occidentale rendendo evidente che, con qualche doveroso correttivo, è il comunismo la via del futuro più prossimo, io mi domando: ma che cazzo di società di merda sarebbe quella che ti impedisce di leggere Bad Hands?