venerdì 6 maggio 2011

WALLS OF JERICHO - WITH DEVILS AMONGST US ALL
Chiariamo subito un fatto.
Se si esclude qualche buon disco di gothic o symphonic metal in cui eccellono stupendi soprani, per quanto riguarda il metallo più core io sono sempre stato di una misoginia assurda. Perché non c’è un cazzo da fare, e non me ne vogliano le stupende signore che mi leggeranno, ma il metallo è nato per accoppiarsi a corde vocali maschili.
Però ci sono delle eccezioni. Come sempre. E, come spesso mi accade, quando ne scovo una io mi esalto più che innanzi al culo di una bella femmina.
Era dunque il 2006 quando riposi le mie chiappe sul divano di casa ed ascoltai per la prima volta questo disco dei Walls Of Jericho, gruppo in cui si esalta un soggetto femminino che risponde al nome di Candace Kucsulain e che non ha nulla da invidiare ai più virili dei suoi colleghi.
Io vi assicuro che questa donna era ed è totale violenza acustica, uno unico screaming disumano, sempre carico di rabbia e costantemente privo di qualsiasi limitazione. Insuperabile. E inimitabile.
In fondo i Walls Of Jericho sono di Detroit e non stupisce che la voce di Candace graffi quanto il rombo di una Mustang del 68.
Per il resto, se proprio volete essere romantici e vi viene in mente di corteggiare questa ragazza, io vi consiglio di trattarla con la massima educazione e di non farla mai incazzare. Se invece avete intenzioni meno languide e la volete soltanto ascoltare… aggrappatevi qui.


Walls Of Jericho