lunedì 24 gennaio 2011

AUTOVAFFANCULO
Importante annuncio. Oggi è arrivato il mio turno al distributore del vaffanculo. E lo so che non vi era mai successo di accorgervene ma anche sta merda di uomo ogni tanto cade nell’umano errare e si sbaglia.
Infatti, stavo riflettendo sul post che ho scritto venerdì e, siccome il gerundio ci salva sempre e non ci sono cazzi, adesso mi tocca ritirare tutto! E che grandissimo coglione che sono stato! E me lo dico subito prima che sia conclamato nel seguito. Perché nulla, niente cambierà. E il mio peccato di ingenuità ha proporzioni bibliche. Per cui chiedo perdono senza aver scusante alcuna.
Hanno solo voluto lavarsene pilatescamente le mani! Perché stava bene farlo e perché il loro popolo pretendeva una presa di distanza. Ma poi l’interlocutore mignon va mantenuto perché, in fondo, è il solo che garantisce cospicue entrate di denari ad una missione che non dovrebbe vedere l’oncia di un quattrino.
Ragioniamo. Se il nano saltasse pisello all’aria verrebbero limati i versamenti di fondi pubblici alla scuola privata. Quelli già arrivati e, soprattutto, quelli che, cospicuamente, stanno per sommarsi ai primi. Terminerebbero i finanziamenti per gli ospedali cattolici, verrebbero limitati certi abusi edilizi nel cuore delle città e sarebbe in discussione pure il mantenimento della più grande vergogna contemporanea. L’8 per mille.
Dunque il nano resta. E se fosse abbattuto sarebbe solo perché oltretevere hanno avuto analoghe garanzie dagli altri che senza peccato non sono perché non lo sono mai stati. La solfa sarebbe perciò la medesima e nulla effettivamente cambierebbe.
E poi, in fondo, che avrebbe fatto di male sto “simpaticissimo” nano? Tutte cose che fanno pure loro. Menti malate. Affette dalle due più gravi perversioni umane. Pedofilia e castità.
Quindi, per quanto mi riguarda, si accettano solo commenti di vaffanculo.