martedì 2 febbraio 2010

LUMINAL
Considerando il gran numero di lettori della Santacroce che bazzicano pure questi paraggi, sono certo di far cosa lieta a molti postando questo film che ho appena ritrovato sulla rete.
Un avviso per chi ha letto il libro: quando lo vidi al cinema restai estremamente deluso. Non ci si aspetti, infatti, la medesima liricità che trovate tra le righe santacrocesche, perché poeti si nasce, e l’Isabella lo è, mentre il regista di questo movie non lo è affatto.
Per questo, per quanti non hanno letto il romanzo, mi sento di sconsigliarne la visione, onde poi precludersi la possibilità di leggere invece l’original versione.
Resta comunque un film nuovo, diverso, un prodotto che non vuole intercettare nessuno. Qualcosa che esiste a prescindere dal pubblico, dalla critica e dalla televisione.
Quindi qualcosa di nuovo.







Comunque, è qui.